El Jadida sorge sulla costa atlantica marocchina ma ha un passato europeo e più precisamente portoghese. Fu infatti presa e fortificata dai navigatori e guerrieri portoghesi nel 1502 e presidiata fino al 1769. Nel cuore di El Jadida, nella parte vecchia della città ci sono ancora testimonianze della presenza occidentale come la cosiddetta cisterna portoghese, che molto probabilmente fu concepita come deposito di armi o altro genere di beni da immagazzinare e successivamente trasformata in serbatoio d’acqua da preservare durante gli assedi del sultanato. Dopo la riconquista, i marocchini hanno rispettato la chiesa dell’Assunzione, eretta dai portoghesi nel Cinquecento e l’antica sinagoga che ha un suggestivo affaccio sull’Oceano. L’attuale El Jadida, figlia della città fortificata portoghese di Mazagan è stata dichiarata dall’UNESCO nel 2004 patrimonio dell’Umanità, come eccezionale esempio di interscambio culturale tra la cultura europea e quella marocchina. Secondo l’UNESCO, gli edifici più importanti del periodo della dominazione portoghese sono appunto la cisterna e la chiesa dell’Assunzione.

Oggi la parte moderna della città di El Jadida  ha iniziato una fase di notevole sviluppo economico,  supportato anche da flussi turistici interessati non solo sulle testimonianze del passato ma attirati anche da alcune belle spiagge. il nucleo storico è comunque ben conservato.

Visita El Jadida con il nostro pacchetto speciale Ponte di Ognissanti con volo da Napoli dal 31 ottobre al 4 novembre.
Sistemazione in 5 stelle presso il Mazagan Beach & Resort.